Gianluca Zambrotta
Gianluca Zambrotta Gianluca Zambrotta Gianluca Zambrotta Gianluca Zambrotta Gianluca Zambrotta
LA MIA CARRIERA
SERIE B PRESENZE 1
SERIE C PRESENZE 47
COPPA ITALIA PRESENZE 9
1994 - 1997
FC Como
SERIE A PRESENZE 59
COPPA ITALIA PRESENZE 7
1997 - 1999
FC Bari
SERIE A PRESENZE 217
COPPA ITALIA PRESENZE 19
CONTINENTALI PRESENZE 59
1999 - 2006
Juventus
LA LIGA PRESENZE 58
COPA DEL REY PRESENZE 11
2006 - 2008
Barcellona
SERIE A PRESENZE 85
COPPA ITALIA PRESENZE 2
CONTINENTALI PRESENZE 19
2008 - 2012
AC Milan
CHALLENGE LEAGUE PRESENZE 10
COPPA SVIZZERA PRESENZE 1
2013 - 2014
Chiasso
361
SERIE A PRESENZE
58
LIGA PRESENZE
73
CHAMPIONS LEAGUE
PRESENZE
18
EUROPA LEAGUE
PRESENZE
98
NAZIONALE PRESENZE
1
ORO
MONDIALE
1
ARGENTO
EUROPEO 2000
5
SCUDETTI
1
COPPA ITALIA
SERIE C
3
SUPERCOPPA
ITALIANA
1
SUPERCOPPA
DI SPAGNA
1
COPPA
INTERTOTO UEFA
PREMI INDIVIDUALI
SQUADRA IDEALE DELL'EUROPEO 2004
ALL-STARS TEAM DEL MONDIALE 2006
FIFPRO WORLD XI 2005-2006
ONOREFICENZE
Cavaliere Ordine al merito della Repubblica Italiana
Collare d'oro al Merito Sportivo
Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
LA MIA BIOGRAFIA
<

Gianluca Zambrotta (Como, 19 febbraio 1977) è un ex calciatore italiano.

Considerato uno dei più forti terzini italiani di sempre, con la Nazionale italiana è stato campione del mondo nel 2006 e vice-campione d'Europa nel 2000. Dal dicembre 2006 è anche presidente onorario del Como, squadra nella quale è cresciuto.

Sposato con Valentina Liguori, il 1º agosto 2012 è nato il primogenito della coppia, di nome Riccardo.

1992-1997: COMO

Cresciuto nelle giovanili del Como, nei primi anni della sua carriera ha ricoperto ruoli offensivi come esterno di centrocampo o ala.

L'esordio nel calcio professionistico è avvenuto nel 1994 nella sua città natale. Zambrotta è rimasto per tre stagioni al Como, giocando in Serie B e in Serie C1.

1997-1999: BARI

Nel 1997 è passato al Bari, dove a 20 anni ha esordito in Serie A il 31 agosto 1997 in Bari-Parma (0-2) e dove veniva impiegato da jolly d'attacco o da esterno di centrocampo.

Zambrotta ha disputato 2 ottime stagioni con il Bari, tanto da guadagnarsi la chiamata in Nazionale e l'attenzione dei grandi club.

1999-2006: JUVENTUS

Nella stagione 1999-2000, a 22 anni, è passato alla Juventus. Nel 2002 l'allenatore Marcello Lippi lo ha impiegato per la prima volta come terzino sinistro.

In questa posizione Zambrotta si è espresso subito ad altissimi livelli, diventando uno dei migliori interpreti del suo nuovo ruolo. Il suo controllo di palla in corsa, la sua abilità tattica, sia offensiva che difensiva, lo hanno fatto diventare un giocatore di livello mondiale in questo ruolo.

Sotto la guida di Lippi ha conquistato due scudetti (2002 e 2003).

Anche i due anni con Fabio Capello alla guida dei bianconeri, dal 2004 al 2006 sono stati molto proficui per Zambrotta, che ha vinto due scudetti (il secondo revocato per le vicende di Calciopoli).

2006-2008: BARCELLONA

Il 21 luglio 2006, a 29 anni, ha deciso di andare a giocare in Spagna, acquistato dal Barcellona per 14 milioni di euro, insieme al compagno della Juventus Lilian Thuram.

Nel Barcellona è stato impiegato dal tecnico Frank Rijkaard prevalentemente come terzino destro.

Durante la militanza nel Barcellona, nel dicembre 2006 è stato nominato presidente onorario del Como.

2008-2012: MILAN

Gianluca ha lasciato il Barcellona il 31 maggio 2008 per approdare al Milan per la cifra di 9 milioni di euro.

Ha esordito in partite ufficiali con la maglia rossonera il 31 agosto 2008 in Milan-Bologna 1-2, prima giornata della Serie A 2008-2009.

Il 22 luglio 2010 Zambrotta ha prolungato il contratto con il Milan fino al 30 giugno 2012.

Il 7 maggio 2011 ha vinto lo scudetto, primo con i rossoneri e terzo personale.

Il 6 agosto 2011 ha vinto la Supercoppa italiana con il Milan battendo l'Inter a Pechino per 2-1.

Alla fine della stagione 2011-2012 ha annuciato il suo addio al Milan; nelle quattro stagioni trascorse con la maglia rossonera, alla fine delle quali rimane svincolato, ha disputato 107 partite segnando 2 reti.

Nel marzo 2013, dopo non aver ricevuto offerte interessanti per riprendere l'attività agonistica, ha deciso di frequentare il Master UEFA Pro a Coverciano (iniziato nell'ottobre 2012) per ottenere il patentino da allenatore di Prima Categoria.

Dal 2013: CHIASSO

Il 19 luglio 2013 ha firmato un contratto annuale con il Chiasso, andando a ricoprire sia il ruolo di giocatore sia quello di vice-allenatore della formazione svizzera.

Ha esordito con la squadra ticinese l'11 agosto 2013. Il 27 novembre 2013, dopo l'esonero di Ryszard Komornicki, ha assunto il ruolo di allenatore-giocatore fino al termine della stagione.

NAZIONALE

Nel biennio 1998-2000 Zambrotta è stato un punto fermo della Nazionale Under-21.

Poco prima di compiere 22 anni, il 10 febbraio 1999, ha esordito in Nazionale maggiore con il CT Dino Zoff. È stato convocato agli Europei 2000 dove ha giocato da titolare, ma un'espulsione subita in semifinale contro i Paesi Bassi gli ha impedito di prendere parte alla finale persa contro la Francia.

Con il CT Giovanni Trapattoni ha partecipato, sempre da titolare, alla fase finale dei Mondiali 2002 e degli Europei 2004, dove è stato inserito nella squadra ideale del torneo. Ha realizzato il suo primo gol in Nazionale il 30 maggio 2004, nella partita amichevole Tunisia-Italia (0-4).


NAZIONALE: Mondiale 2006

Ha vinto il Mondiale 2006 con la Nazionale. A 29 anni, giocando da terzino destro, è stato un grande protagonista della manifestazione vinta dagli Azzurri in Germania. Zambrotta ha infatti segnato il gol d'apertura nel quarto di finale Italia-Ucraina (3-0) e ha fornito anche un assist a Luca Toni, autore di una doppietta in quella partita. La FIFA lo ha poi inserito nell'All-Star Team del torneo.

NAZIONALE: 2007 - 2010

Ha mantenuto il posto da titolare sia agli Europei 2008, nella gestione del CT Donadoni, sia nella Confederations Cup 2009, con il ritorno di Marcello Lippi.

Il 5 giugno 2010 ha disputato la sua prima gara da capitano dell'Italia alla sua 94ª presenza (nessun azzurro aveva atteso così tanto), in occasione della partita amichevole Svizzera-Italia (1-1).

Ha partecipato, sempre da titolare, anche al Mondiale 2010, dove l'Italia è stata eliminata al primo turno.

Dopo un momentaneo allontanamento dalla Nazionale con l'insediamento del nuovo CT Cesare Prandelli, è stato convocato per le partite contro Irlanda del Nord e Serbia dell'8 e 12 ottobre 2010, valide per le qualificazioni all'Europeo 2012. È stato schierato come capitano nella gara contro la Serbia allo Stadio Luigi Ferraris di Genova. Questa partita, che è stata sospesa dopo 6 minuti per intemperanze dei tifosi ospiti con conseguente attribuzione all'Italia della vittoria per 3-0 a tavolino, è stata la sua ultima presenza in Nazionale.

Con la Nazionale italiana Zambrotta ha partecipato in totale a 3 edizioni dei Mondiali e a 3 edizioni degli Europei.

>
UNA VITA DA TERZINO
ERACLE SPORTS CENTER

Eracle Sports Center nasce dall’idea e dalla volontà di Gianluca Zambrotta di realizzare uno spazio multisportivo e polifunzionale adatto per tutta la famiglia e per tutte le esigenze sportive.

"Essendo stato per molti anni atleta professionista, lo sport (ed in particolare il calcio) è stato un elemento centrale della mia vita. Mi ha dato la possibilità di crescere come atleta e come uomo e mi ha regalato emozioni uniche ed indescrivibili."

"Ritengo per esperienza personale che lo Sport svolga un ruolo importantissimo nello sviluppo e nell’educazione dei più piccoli. Nello stesso tempo per altri può rappresentare l’opportunità per mantenere il fisico in allenamento, liberare la mente dallo stress di tutti i giorni, ricercare il benessere."

BUSINESS, EVENTS & SPONSORSHIP

Web Design

3dee - Architettura Design e Comunicazione

Public Relation

Sobe Sport

Thanks to

Max & Douglas Photographers